Project Description

Visita con audioguida in Italiano

terrasse Nord6- GRAND CANAL
Prima della rivoluzione, il demanio di Versailles copriva 7.800 ettari, un’estensione che corrisponde alla superficie attuale di Parigi. Era cinto da un muro lungo 43 chilometri. Oggi il demanio copre 800 ettari.

Il parco è un eccezionale museo all’aria aperta, che si compone:

di giardini che si estendono dal terrazzo della reggia fino al Grande Canale,
del Parco attraversato da vasti viali,
dei giardini e i musei del Trianon il Villaggio di Maria Antonietta.

Il palazzo del Grande Trianon deve il nome a dei terreni che Luigi XIV acquisì nel 1668. Costruito da Mansart nel 1687, è circondato da giardini nei quali il Re Sole amava trovare ristoro. Tutti i sovrani fino a -Napoleone III (1870) vi soggiornarono diverse volte. Sotto la -presidenza di Charles De Gaulle, il Grande Trianon divenne la -residenza degli ospiti della Repubblica. Meravigliosamente restaurato, è divenuto oggi un complemento indispensabile alla visita della reggia.

Il Piccolo Trianon, costruito dall’architetto Gabriel nel 1761 sotto Luigi XV, venne offerto da Luigi XVI a Maria Antonietta con queste parole:

« Voi amate i fiori: ebbene, ho un mazzolino da offrirvi, è questo Piccolo Trianon ».

Poco distante, la regina fece costruire da Richard Mique, nel 1783, un villaggio di dodici casette dai tetti di paglia: la Latteria, la Pescheria, il Granaio, il Mulino, la Fattoria, eccetera. Il tempio dell’Amore, eretto nel 1778, era uno degli ambienti privilegiati per le feste notturne volute dalla regina Maria Antonietta.

I lavori del Grande Canale, progettato da Le Nôtre nel 1668, con una superficie di 23 ettari e un perimetro di 6 chilometri, durarono undici anni. Durante il regno di Luigi XIV, il Grande Canale era un vero e proprio mare in miniatura solcato da una flotta composta da nove vascelli, una nave con 32 cannoni, una feluca napoletana, varie gondole offerte dal Doge di Venezia e una galera.

Il Bacino di Nettuno fu costruito da Le Nôtre sotto Luigi XIV. 
È il più vasto di tutto il parco, con ben 109 zampilli. Al centro si erge Nettuno, dio del mare, che regna sulle acque. Di fronte si ammira il Bacino del Drago, il cui getto d’acqua, il più importante del parco, raggiunge i 23 metri.

Fai clic sui numeri della mappa per accedere alle relative registrazioni audio

MAP_IT
PARTENZA/TERMINAL TERRAZZA NORD BACINO DE NETTUNO GRANDE TRIANON PICCOLO TRIANON BIVIO GRANDE CANALE

PARTENZA/TERMINAL TERRAZZA NORD

RIPRODUCI AUDIO

BACINO DE NETTUNO

RIPRODUCI AUDIO

GRANDE TRIANON

RIPRODUCI AUDIO

PICCOLO TRIANON

RIPRODUCI AUDIO

BIVIO

RIPRODUCI AUDIO

GRANDE CANALE

RIPRODUCI AUDIO